Misogi con Kotachi

misogi yamaoka

Misogi

Nel suo libro "Aikido arte di vita", Yoshigasaki Sensei rintraccia il Misogi, come lo pratichiamo nell'Aikido, fino a un samurai. Questo samurai era Yamaoka Tesshu (山岡鉄舟, 1836–1888). Il suo discepolo Ogura Tetsuju (小倉鐵樹先生, 1860-1944) fondò l'Ichikukai Dojo. Lì, Koichi Tohei praticò il Misogi anni prima di iniziare con l'Aikido, principalmente con Hino Tesso (日野鐵叟, 1898-1987). L'allenamento è stato estremamente duro. Tohei riferì che una volta, esausto da un misogi, scoprì il principio del rilassamento sui tatami dell'Aikido Hombu Dojo.
Nel suo libro, Yoshigasaki Sensei spiega Misogi con campane e col bokken. Nei video seguenti spiega un'altra variante con il kotachi, la spada corta.

suzu bokken kotachi

Esercitazioni preliminari

1. Esercizio con una sola mano con il kotachi.
2. Scoprire la posizione corretta in cui il movimento con il kotachi si ferma.
3. Usando una sola mano, c'è il rischio che la forma corretta del corpo venga persa.
4. Pertanto, è meglio eseguire l'esercizio in Seiza. In un stato completamente rilassato.
5. Confronto del misogi con bokken o con campana. La campana non si ferma nella posizione superiore. Con il kotachi è lo stesso.

Misogi con kotachi

Una variante breve

Misogi con kotachi

Spiegazione dei diversi ritmi

Misogi

Spiegazione all'uso della voce. Non cantare!